lunedì 22 giugno 2015

Il nostro impegno per migliorare tre situazioni a Fornacette

In questi giorni il nostro gruppo si è attivato per cercare di migliorare lo stato attuale di tre situazioni che riguardano il centro di Fornacette.
Primo: abbiamo segnalato, tramite email, all’Ufficio Manutenzioni la crescita incontrollata del verde lungo la ferrovia al di là della recinzione nel tratto che corre tra i quartieri Gaddi e Masoni, chiedendo all’Ufficio di insistere presso RFI per ripulire le aree che diventano rifugio per roditori.
Secondo: abbiamo segnalato, sempre all’Ufficio Manutenzioni, l’impossibilità di camminare lungo il percorso pedonale che costeggia il Canale Emissario all’altezza di Piazza della Repubblica in quanto alcune fronde degli alberi sono così basse da costringere a passare dalla sede stradale con relativo pericolo soprattutto per anziani, bambini e diversamente abili.
Terzo: abbiamo presentato un’interrogazione chiedendo al Comune di insistere presso il Consorzio 4 Basso Valdarno, titolare della manutenzione, al fine di mantenere pulite e fruibili dalla cittadinanza le sponde del Canale Emissario sia per quel che riguarda la pesca sportiva (il canale è molto apprezzato per la presenza di lucci, carpe e anguille) per un ideale percorso “fluviale”, sia per limitare la presenza di roditori anche di grossa taglia.
Qualcuno potrebbe sorridere per questa interrogazione, ma vogliamo ricordare, come i meno giovani ben sanno, che fino a pochi decenni fa nel Canale Emissario (il “Fosso”) si andava a lavare i panni e si asciugava il bucato sulle ripe, si pescava e si faceva il bagno quotidianamente.
Come abbiamo sempre sostenuto, non c’è bisogno di promettere grandi opere, spesso basta migliorare e sanare ciò che abbiamo per migliorare la qualità della vita quotidiana.