mercoledì 28 maggio 2014

Siamo la prima lista d'alternativa della provincia di Pisa. Mettiamo in rete la nostra esperienza. Per noi è solo l'inizio...

Abbiamo osservato con attenzione i risultati di queste elezioni amministrative in Valdera, ma più in generale in tutta la provincia di Pisa e in Toscana.
Possiamo affermare con un pizzico di orgoglio che, in termini percentuali, "Insieme per il Bene comune" è la prima lista di "alternativa" e di "cittadinanza attiva" della provincia di Pisa e fra le più votate in tutta la Toscana. Con il nostro quasi 16% rappresentiamo infatti oggi circa 1/6 dei nostri concittadini. E questo dato, ne siamo certi, è ancora più alto se guardiamo al voto dei giovani
Ha dato i suoi frutti un lavoro capillare sul territorio durato otto mesi, nei quali siamo stati presenti sui social network, nei mercati, con numerosi cassettaggi e con banchetti e gazebo in tutti i quartieri e le frazioni.
Senza nessun tipo di presunzione, ma solo con la voglia di socializzare e magari estendere positivamente ad altri territori questa nostra voglia di auto-organizzazione dal basso, vogliamo dire che c'è uno spazio politico importante da riempire fuori dai partiti dell'austerità, dalle grandi coalizioni e dai ceti politici autoreferenziali. C'è un'importante fetta di popolazione che non si fa incantare dai leader soli al comando, né dai facili populismi, ma che vuole partecipare direttamente alla vita politica dei propri territori. Ci sono persone che chiedono diritti civili, l'acqua pubblica, una politica dei rifiuti sostenibile e contro gli inceneritori, più laicità delle istituzioni, più scuola pubblica e più diritti nel lavoro. Noi vogliamo provare a rappresentarle.
Speriamo che presto ci sia la possibilità di mettere "in rete" la nostra esperienza e magari favorire un'aggregazione con altre liste in giro per la provincia e per la Toscana che, come noi, vogliono cambiare dal basso i propri comuni. Per noi è solo l'inizio...