martedì 1 aprile 2014

Ecco le nostre proposte sulla gestione dei rifiuti e sul traffico

Di seguito diffondiamo nello specifico le nostre proposte programmatiche su due temi molto importanti come la gestione dei rifiuti e il traffico.

Siamo fermamente contrari all’incenerimento dei rifiuti e all’apertura di nuove discariche in Valdera, per questo serve un serio riciclo, recupero e riuso del rifiuto. Il modello basato sulla raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta” è giusto, ma pensiamo che si debba andare ancora più avanti con una tariffazione puntuale, sperimentando nuove forme di pagamento che sostituiscano le attuali bollette in modo da incentivare la minor produzione familiare dei rifiuti e premiare chi inquina meno: i cittadini hanno dimostrato di essere capaci a differenziare, ora devono iniziare a vedere un ritorno economico concreto. 

Per quanto riguarda il traffico il nostro obiettivo è ridurre il passaggio dei mezzi pesanti dai centri storici di Calcinaia e di Fornacette, uno strumento può essere l'abbassamento del limite di tonnellate dei camion che possono attraversare i centri paesani. Nel capoluogo di Calcinaia, lasciando liberamente aperto alle auto il corso principale, le vie laterali più strette del centro storico dovrebbero invece poter essere percorse solo dai residenti nel comune per migliorare la qualità della vita di chi ci vive. Prenderemo in considerazione di introdurre una ZTL sui Lungarni (sui quali potrebbe essere ripristinata la pista ciclabile) e in via Venezia. Su Fornacette occorre riqualificare il traffico, studiando una viabilità alternativa per evitare il passaggio dei mezzi pesanti che attraversano il centro del paese solo per raggiungere la superstrada FI-PI-LI o la zona industriale di Gello. A tale scopo faremo pressioni sugli enti preposti affinché venga realizzata una "bretella" all'altezza di Pardossi. La viabilità dei due centri dovrà essere comunque decisa in modo partecipato coi residenti: noi non vogliamo fare come le passate Amministrazioni che hanno deciso dall'alto senza consultare i soggetti interessati.

“Calcinaia Insieme per il Bene Comune”